Comunicati Stampa

ASI MOTOSHOW 2014 – LA PRIMA VOLTA DI PHIL

1964. Sono passati cinquant’anni da quell’autunno monzese nel quale un giovane e promettente pilota inglese, il venticinquenne Philip Williams Read, e una sibilante bicilindrica due tempi bianca e rossa, i colori della bandiera giapponese, tagliarono per primi il traguardo, intimamente abbracciati per offrire minor resistenza al vento e conquistare il titolo mondiale per la classe 250. Fu il primo per Read e per la Yamaha. E non l’ultimo.

quest’anno a Varano si festeggia questo importante avvenimento, che avrebbe cambiato il volto del motociclismo da corsa: era infatti la prima volta che un motore a due tempi vinceva un titolo mondiale dando il via a un crescendo che portò, pochi anni dopo, al totale monopolio di questo tipo di motore in tutte le classi del Motomondiale. In pratica fino all’avvento della MotoGP. Phil Read corse con la RD56 ed ebbe come fiero avversario Jim Redman con la Honda 250 quattro cilindri. Un duello ravvicinato, spesso ai limiti del consentito che si risolse solo a Monza a favore di Read, nonostante la Honda, per recuperare il gap di prestazioni con la Yamaha, avesse schierato la sbalorditiva RC165 a sei cilindri, che fino al 1967 creerà con Mike Hailwood un binomio pressoché imbattibile.

Phil Read ripeterà il successo iridato nel 1965, poi una pausa di 2 anni dove dovrà soccombere a Hailwood e quindi il ritorno al titolo, questa volta in sella alla RD05 quattro cilindri. Dal 1969 la Yamaha si ritirò ufficialmente dalle corse, ma Read riuscì a conquistare ancora un titolo per la classe 250 nel 1971, in sella ancora a una Yamaha bicilindrica, ma di sua proprietà e preparata con l’aiuto del meccanico Ferry Brouwer. Sarà il quarto e ultimo mondiale della quarto di litro conquistato dal forte pilota inglese che porterà a sette il suo bottini iridato con il titolo della 125 nel 1968, sempre con la Yamaha, e con la doppietta nella classe 500 (1973-’74) in sella alla MV Agusta.

 

Torino, aprile 2014

La manovella La Manovella

Organo ufficiale dell'ASI, nata nel 1961, viene inviata a tutti i tesserati e distribuita in edicola con una tiratura di oltre 200.00 copie

ASI Service ASI Service

Società di servizi dell'ASI, si occupa di editoria e di merchandising, con volumi relativi al motorismo storico e capi di abbigliamento dedicati agli appassionati

Club Federati CLUB Federati

Consulta l’elenco dei Club Federati sul territorio nazionale, diviso per Regione, e scopri quello più vicino all'area di tuo interesse

Club Federati Ufficio Stampa

Per informazioni, collaborazioni o proposte puoi rivolgerti all'Ufficio Stampa di ASI ai recapiti che trovi nella sezione contatti o direttamente sul sito dell'agenzia.