Comunicati Stampa

RIEVOCAZIONE STORICA DEL CIRCUITO MOTOCICLISTICO D’ITALIA 14 – 22 giugno 2014

L’ASI, Automotoclub Storico Italiano, rende onore al centenario del Circuito Motociclistico d’Italia organizzando dal 14 al 22 giugno 2014 la rievocazione storica.

L’iniziativa, assieme all’aspetto tecnico-sportivo dell’impresa del passato, contribuisce a valorizzare il territorio di quasi tutte le regioni del Centro-Nord dell’Italia.

La manifestazione si articola in nove tappe e il percorso ricalca quello affrontato dai 52 motociclisti che all’una di notte del 26 aprile 1914 hanno preso il via nella prima edizione. A differenza di quanto avvenne un secolo fa, questa volta la partenza e l’arrivo non sono a Milano, ma nella vicina Saronno. Lo spostamento è imposto per agevolare la possibilità di parcheggio dei mezzi di trasporto dei partecipanti, vista l’obiettiva difficoltà di trovare nella metropoli lombarda un’area dove poter lasciare auto, carrelli e furgoni per una decina di giorni. La manifestazione è realizzata con la collaborazione di EICMA – Esposizione Mondiale del Motociclismo – che nel 2014 celebra il centenario di quella che nel 1914 si chiamava Esposizione Internazionale di Motociclismo, e dell’Ariel Motorclub Italia.

Le nove tappe coprono un percorso totale di circa 2400 km. La prima è in programma sabato 14 giugno e da Saronno (Va) arriva a Roncobilaccio (Bo) per un totale di circa 340 km. Il 15 da Roncobilaccio la carovana raggiunge Viterbo dopo 270 km. Sono 245 i km da Viterbo a Senigallia per la tappa di lunedì 16. Da Senigallia a Padova il 17 giugno i km da percorrere sono 280, mentre sono 300 quelli che separano Padova da Treviso, sede d’arrivo della tappa del giorno 18. Il 19 da Treviso si arriva a Bergamo dopo 240 km e sono 285 i km che separano Bergamo da Torino per l’arrivo della tappa di venerdì 20 giugno. Il giorno successivo dalla capitale sabauda si raggiunge Alessandria – via Savona – dopo 260 km, mentre domenica 22 l’ultimo tratto di 130 km da Alessandria porterà i partecipanti a Saronno dove l’evento si chiuderà alle ore 16, dopo il pranzo e i saluti.

Alla rievocazione sono ammesse un massimo di 100 motociclette costruite dal 1925 al 1960 in possesso di Certificato di Identità ASI (omologazione) o, per gli stranieri, di Carta di Identità FIVA.

Sono ammesse al via anche moto prive dei suddetti certificati, ma solo dopo insindacabile valutazione di un’apposita commissione nominata dall’ASI e purché siano modelli costruiti da una delle Case che hanno partecipato alla prima edizione. Le moto al via del primo Circuito motociclistico d’Italia sono state: ABINGDON – ARIEL – BORGO – BSA – BUCHER – DEI – DELLA FERRERA – DOUGLAS – FONGRI – FRERA – GARELLI – MOTO RÈVE – NSU – NEW HUDSON – PREMIER – RUDGE – SAROLEA – STUCCHI – TERROT – TRIUMPH – ZENITH.

A puro titolo di cronaca, ricordiamo che l’edizione del 1914 venne vinta da Oreste Malvisi in sella ad una Ariel 500 monocilindrica. La limitazione a 100 moto al via è stata determinata dalla volontà di offrire le massime opportunità d’aggregazione ai partecipanti, evitando problemi di sistemazione alberghiera e di ospitalità. Per lo stesso motivo le soste di tappa non sempre coincidono con quelle della gara vera e propria. La formula della rievocazione consente di partecipare anche a chi vuole, o può, aggregarsi alla carovana nel solo giorno in cui questa passa nel suo territorio. Inoltre, ogni partecipante dovrà provvedere a raggiungere con i propri mezzi l’arrivo di ciascuna tappa.

In caso di guasto l’assistenza si esaurisce alla conclusione della tappa, non potendo l’organizzazione farsi carico del trasporto di moto e passeggero durante lo svolgimento delle frazioni successive. Così come l’eventuale abbandono anzitempo non dà diritto al rimborso della quota d’iscrizione o di parte di essa.

Per ulteriori informazioni: +39 331.4795403 – info@asifed.it – www.asifed.it.

La manovella La Manovella

Organo ufficiale dell'ASI, nata nel 1961, viene inviata a tutti i tesserati e distribuita in edicola con una tiratura di oltre 200.00 copie

ASI Service ASI Service

Società di servizi dell'ASI, si occupa di editoria e di merchandising, con volumi relativi al motorismo storico e capi di abbigliamento dedicati agli appassionati

Club Federati CLUB Federati

Consulta l’elenco dei Club Federati sul territorio nazionale, diviso per Regione, e scopri quello più vicino all'area di tuo interesse

Club Federati Ufficio Stampa

Per informazioni, collaborazioni o proposte puoi rivolgerti all'Ufficio Stampa di ASI ai recapiti che trovi nella sezione contatti o direttamente sul sito dell'agenzia.